SPEDIZIONE GRATUITA IN TUTTA ITALIA
News

LUCA PRESTI | Dalla Sicilia alla massima velocità

Presentiamo questa settimana Luca Presti, uno dei membri più importanti del nostro team di ambassador Fila Skates.

Nato a Catania nel 1980 da una famiglia di pattinatori, con papà Pippo azzurro degli anni '70, i fratelli Marco, Massi e la sorella Antonella che hanno lasciato un segno sul pattinaggio velocità, conquistando tutti almeno un titolo italiano. Nella carriera da pattinatore professionista ha conquistato tutto quello che un atleta può desiderare: campione Italiano, europeo e mondiale… Riuscire a vincere maratone di coppa del Mondo ed essere detentore di un Record (84 km), il tutto grazie al papà allenatore che ha tramandato la passione e passato ogni allenamento insieme, dai quattro anni fino ai ventiquattro, quando Luca lascia la natia Sicilia per giungere in provincia di Venezia, per seguire il progetto di vita accanto alla futura moglie Sandy, anche lei pattinatrice.

Nel 2007 Luca disputa il suo ultimo mondiale, a Cali in Colombia, e dal 2008 tra famiglia e lavoro dice stop alla nazionale, ma rimane attivo in ambito nazionale fino al 2011, quando, dopo aver conquistato gli ultimi due titoli nazionali, si ritira dalle competizioni definitivamente, a 31 anni.

Negli anni successivi, si dedica a insegnare il pattinaggio di velocità ai più piccoli. Nonostante le soddisfazioni familiari e sportive, sente di poter dare ancora qualcosa in più a questo sport, e allora coglie al volo l’occasione che gli si presenta a marzo 2018, con l’invito del governo cinese a partecipare a una maratona inline a Pechino. Scatta la scintilla, i ricordi delle gare, con le persone che incitano, ti chiedono la foto e l’autografo, così accetta questo invito e nel giro di soli due mesi ritorna alle competizioni. Non è certo semplice, vista l’età non più giovanissima e la famiglia numerosa (Luca ha tre figli), ma grazie alla sua forza di volontà e alla collaborazione importante della moglie Sandy, è di nuovo in gara.

Nel 2019, oltre al pattinaggio di velocità, disciplina che lo vedrà impegnato ai campionati italiani di Noale, in programma a maggio, e ai mondiali di Barcellona, Luca ha approcciato anche il downhill, una nuova sfida che lo appassiona e che lo condurrà a provare, per la prima volta, a competere ai campionati nazionali il prossimo aprile.


Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.