News

FOCUS MATERIALI | Le tecnologie nell’inline skating

I pattini in linea sono diventati, nel corso degli anni, dei veri e propri concentrati di soluzioni tecnologiche all’avanguardia, mirate essenzialmente a incrementare le prestazioni globali dell’attrezzo. Vediamo quali tecnologie e materiali vengono utilizzati nell’inline.

Una delle rivoluzioni nella costruzione dei pattini è stato l’utilizzo del carbonio soprattutto nel telaio e in alcune parti dello scafo; questo materiale, estremamente più leggero dell’alluminio, che è lo standard per costruire un carrello di qualità, comporta un aumento considerevole del costo di produzione del pattino, ma garantisce una leggerezza unica, e anche notevoli proprietà di stabilità e trasmissione della forza sulle ruote; unica pecca, rispetto all’alluminio è più soggetto a rotture e formazione di crepe.

Un’altra evoluzione rispetto al passato è stata l’introduzione di sistemi di ventilazione della scarpetta, con inserimento di ampi pannelli in mesh resistente in punti critici, come la punta e le pareti laterali del pattino. Questi sistemi di circolazione dell’aria aumentano il comfort del piede per utilizzi più intensi e allenamento.

Infine, nel caso della categoria speed, c’è stata una progressiva eliminazione di tutte le componenti ritenute non necessarie al pattinatore di velocità, lasciando solamente una scarpetta minimalista e andando a modificare la struttura carrello/ruote per avere massime manovrabilità e velocità in ogni situazione.

Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.