News

ALLENAMENTO INVERNALE | Per tenersi in forma coi pattini

Durante la stagione invernale, il tempo a nostra disposizione per l’allenamento sui pattini diminuisce, a causa delle ore di luce limitate e del freddo, che può essere un nemico del pattinatore. Tuttavia, possiamo continuare a pattinare e a esercitarci sui nostri amati pattini lavorando in modo più concentrato e usando degli accorgimenti strategici.

Per prima cosa, dobbiamo dotarci di alcuni dispositivi ad alta visibilità, perché non sempre avremo la possibilità di allenarci alla luce del sole, e più in generale le condizioni meteo sono peggiori che nel periodo estivo. Fasce catarifrangenti, luci led e pettorine dovranno far parte del nostro kit invernale di allenamento, per quanto riguarda il pattinaggio su strada. Invece, il freddo può sembrare un ostacolo difficile da superare, ma è sufficiente tenere duro i primi momenti della sessione, poi il nostro corpo comincerà a bruciare calorie e per questo contrasterà efficacemente la temperatura rigida; per questo motivo, dobbiamo prestare attenzione a non iper-vestirci, avendo cura di coprire le mani e i piedi, ovvero le zone periferiche, dove il sangue fa più fatica ad arrivare, con guanti e copripattini termici. Per i più freddolosi, è consigliato anche un berretto in materiale tecnico.

Per gli amanti del pattinaggio di figura, invece, la stagione invernale si presta per sostituire l’allenamento su ruota con quello su lama: infatti, si moltiplicano gli spot, indoor e outdoor, dove pattinare su ghiaccio, in alcuni casi anche totalmente gratuiti, come laghi e canali; verifichiamo sempre la sicurezza dello strato di ghiaccio consultando le amministrazioni locali e le associazioni di pattinatori.

Come allenamento, possiamo ridurre il tempo di ogni sessione e renderle più intense, così da favorire la nostra esplosività e conservare un giusto grado di forza e velocità. Puntiamo più al mantenimento della nostra forma fisica, piuttosto di cercare la prestazione a ogni costo: questa potrà essere il passo successivo, a partire dalla primavera e soprattutto in estate.

Inserisci un commento












Captcha
( * )

I commenti sono moderati, alcuni dati sono registrati nel rispetto della privacy. Inviando il commento si accettano le condizioni.